Il museo nasce nel 2005, ad opera del nostro socio Giulio Gamberoni (prematuramente scomparso in montagna), che già nel 2003, in occasione del centenario della prima ascensione al Corno Stella, aveva curato un mini-museo al Rifugio Bozano.

I materiali arrivano copiosi ed il museo viene inizialmente allestito all’interno della sede sociale di Via Reta a Genova Bolzaneto.

Questo museo è uno dei pochissimi di questo genere in Italia.

Nel 2006 la Fondazione Cassin indice un concorso per progetti culturali di montagna ed il nostro museo  vince il premio di 1600 euro, che vengono personalmente consegnati dal figlio di Cassin.

Nel 2011, il Municipio V Valpolcevera concede un locale  all’interno dei locali comunali in Via P. Pastorino 8, al piano inferiore del Museo della Resistenza, in modo da avere più spazio espositivo, ma anche per organizzare eventi culturali all’interno del museo stesso.

Nel 2014 il museo riceve un altro importante riconoscimento da parte della sezione SEM di Milano, nell’ambito di un concorso indetto in memoria di Marcello Meroni.

Attualmente è stata accolta la nostra richiesta di inserimento del museo nel circuito museale cittadino e nel contempo vengono svolte opere di diffusione nelle scuole e presentazioni di nuovi libri di montagna.

Il museo è aperto al pubblico è su prenotazione (per informazioni contattare la sede negli orari indicati in Home Page).

 

La storia del Museo della Montagna